M. Piquemal

La zuppa di micraglia

SERIE ROSSA - Per chi vuole migliorare
Illustrazioni di O. Boaziz
Leggi l'estratto
5,90
5,61
Sconto5%
ISBN: 9788826171067
Pagine: 32
Aggiungi al carrello
Spedito entro 3-4 giorni lavorativi

Descrizione

PER CONOSCERE LA STORIA
Mentre cala la sera, da sotto una pietra sbucano dieci esserini che si guardano attorno con circospezione. Poi, col loro sacco sulle spalle, si dirigono verso lo stagno Smeraldo a fare provvista di micraglia, l’erba miracolosa che permette agli gnomi di rimanere piccoli. Purtroppo, giunti allo stagno, li attende una brutta sorpresa: di micraglia neppure l’ombra. In compenso, buche fresche e impronte non lasciano dubbi: lo stregone Lupartiglio ha rubato l’erba. Non resta che affrontare il ladro, impadronirsi del maltolto e fare in modo che Lupartiglio non possa più nuocere a nessuno.

SPUNTI DI APPROFONDIMENTO
La storia permette di avviare una ricerca sui personaggi fantastici che popolano le fiabe e, in particolare, su quelli che in Scozia e in Irlanda chiamano “Piccolo Popolo”: elfi, folletti, streghe, fate, nani, gnomi e tutte quelle creature fatate che a volte intervengono all’interno delle storie per portare i loro benefici o per fare terribili dispetti.

PERCORSI TEMATICI
Paura e coraggio
Le impronte di Lupartiglio spaventano gli gnomi, ma la necessità di procurarsi la micraglia dà loro il coraggio per affrontarlo.
L’unione fa la forza
Gli gnomi sono piccoli e privi di poteri, ma tutti insieme riescono a sconfiggere Lupartiglio.

UNA PROPOSTA IN PIÙ
Il detective
Le tracce lasciate da Lupartiglio consentono agli gnomi di capire chi ha rubato la micraglia.
Si può impostare un gioco in cui i bambini devono scoprire quale oggetto è stato nascosto ponendo delle domande.