C. Lastrego - F. Testa

Ho paura!

SERIE ROSSA - Per chi vuole migliorare
Illustrazioni degli autori
5,90
5,61
Sconto5%
ISBN: 9788826170732
Pagine: 40
Aggiungi al carrello
Spedito entro 3-4 giorni lavorativi

Descrizione

PER CONOSCERE LA STORIA

Che cosa fare in un mondo pieno di pericoli?
Mostri in agguato dietro ad ogni angolo, timidi gattini che si trasformano in animali feroci pronti a mordere, … persino con le farfalle non c’è da star tranquilli!
Così Federico decide di farla finita nascondendosi sotto il letto.
Per fortuna c’è papà che gli spiega che la paura è una cosa preziosa, perché fa intuire l’esistenza di un pericolo, e che, per questo, non va sprecata. Poi stringe la mano di Federico e… la paura è già scappata via!

SPUNTI DI APPROFONDIMENTO

Il testo, scorrevole e vivace, offre diversi spunti di approfondimenti per un lavoro interdisciplinare:

  • il discorso diretto e indiretto
  • animali nocivi e animali innocui
  • programmi tv adatti ai bambini e non

PERCORSI TEMATICI

C’è chi lavora per noi
Partendo da quanto affermato nel testo, si possono presentare ai bambini figure di persone che, con il loro lavoro, tutti i giorni si pongono al servizio degli altri, ciascuno secondo le peculiarità del proprio mestiere: dal pompiere al carabiniere, dal panettiere all’insegnante, dal vigile al dottore.
Il lavoro può quindi anche essere un mezzo non solo per realizzare se stessi, ma anche per aiutare chi è in difficoltà.
Vademecum per vincere la paura
Dialogando, i bambini potranno esprimere le loro paure quotidiane e i piccoli stratagemmi con cui ci si può fare coraggio (accendere le luci, canticchiare,…), scoprendo così che il coraggio altro non è che l’altra faccia della paura e che tutti gli uomini coraggiosi la conoscono, ma non lasciano che questa prenda il sopravvento.
Si potrà quindi disegnare una valigetta di pronto soccorso con all’interno tutto ciò che serve da antidoto alla paura.

UNA PROPOSTA IN PIÙ

L’apparenza inganna
Attraverso l’uso delle ombre cinesi, potremo far scoprire ai bambini, che l’ombra che appare minacciosa, davanti ai loro occhi, può in realtà essere l’oggetto o la persona più innocua.
L’ombra può ingigantire un particolare, evidenziare un difetto, assumere proporzioni esagerate, ma, una volta eliminato il telo di divisione, appariranno nella loro inoffensività, mani, fiori, sciarpe, conchiglie, ricci, piume…